Ultima modifica: 13 febbraio 2017

Spettacolo di Natale

Auditorium Liceo Classico

Spettacolo di Natale

Scuola Secondaria di I Grado “Pietro da Eboli”

IL TESORO DEI BRIGANTI E I MONACHICCI

16 dicembre 2016 ore 19.00

Lo spettacolo teatrale è tratto dal romanzo “Cristo si è fermato a Eboli” di Carlo Levi

Il titolo, su un proverbio locale, identifica la civiltà con “Cristo” e spiega che quest’ultimo si è fermato a Eboli. L’idea nasce dalla lettura in classe di alcuni brani e insieme con gli alunni abbiamo realizzato la sceneggiatura del testo, seguendo in tutto e per tutto la trama del libro, con qualche tradimento (saggio musicale, balli e canzoni). La partitura teatrale si apre con questa frase: “Ma chiuso in una stanza, mi è grato riandare con la memoria a quella mia terra senza conforto e senza speranza, dove il contadino vive, nella miseria e nella lontananza, la sua immobile civiltà, su un suolo arido, nella presenza della morte”. Le scene si susseguono con un ritmo incalzante che porta in un mondo in cui predomina una realtà contadina e rurale legata ancora a tradizioni pagane, superstizioni e stregonerie varie come quella di credere alle donne ed ai loro filtri d’amore. Lo spettacolo continua con tanti personaggi: il segretario, la vedova, don Luigino, il podestà, il dottore Milillo, l’esattore delle tasse, l’arciprete,i confinati, Giulia la santarcangiolese, la sorella che ci descrive Matera, l’incantatore dei lupi, i monachicchi che aiutavano, secondo le credenze, i contadini a trovare il tesoro dei briganti e ai ragazzini che nei giorni prima di Natale al suono dei cupo-cupa portavano le serenate ai signori in cambio di doni. Quando, alla fine, Carlo Levi riceve la comunicazione di essere stato liberato, lui promette ai “suoi” contadini che sarebbe tornato.

I veri protagonisti sono stati gli alunni ed anche quelli più vivaci hanno dimostrato grande senso di responsabilità e maturità. E’ stato un lavoro di squadra, in cui tutti si sono impegnati e cllaborato trasmettendo un messaggio culturale e di storia del territorio.

Lo spettacolo rientra nelle attività del Progetto MIUR “Teatro in classe” con l’esperta teatrale Giusi Nigro, tutor la prof.ssa Filomena Vuocolo e referente la prof.ssa Iole De Rosa.